Geneanet > Più > Blog

Le eredità del passato: politici, scrittori, re. Anche Vittorio Emanuele III

Pubblicato da Jean-Yves il 20/dic/2017
 

In mostra gli atti di successione di personaggi celebri: Garibaldi , La Marmora e Pirandello, Gabriele d’Annuzio e il senatore Giovanni Agnelli senior.

Poi uno pensa che siano soltanto carte, burocrazia e scocciature. E che la tassa di successione sia una gabella, che svuota le tasche dei poveracci. Fino a che si scopre che anche il re è nudo davanti gli uomini del Fisco. E che puoi chiamarti Rossi oppure essere un nobile, lasciare in eredità un capanno su fazzoletto di terra dove neanche puoi costruire un garage, o in alternativa un castello o due o tre, che quelli delle Tasse arrivano comunque: «È la successione monsieur» e non ci puoi fare niente.

Source

Devi collegarti prima di lasciare un commento. Collegamento / Iscrizione