Geneanet > Risorse > Blog

Digitalizzazione degli archivi storici: sogno o realtà?

Pubblicato da Jean-Yves il 16 giu 2020

Più di 30 milioni di volumi degli archivi statali sono a rischio estinzione. La digitalizzazione, però, sta iniziando ad aprire nuove vie.

Restauri assenti e degrado rendono difficile la consultazione di scritti, stampe, disegni e documenti storici. Ad aggravare il problema sono i furti registrati tra il 2011 e il 2019. La situazione precipita con l’emergenza da coronavirus che costringe la chiusura degli archivi, incentivando l’abbandono dei beni. Accade nel comune di Bisceglie, in Puglia, dove i documenti storici sono da mesi sbarrati al pubblico. Cresce dunque la necessità di digitalizzazione degli archivi per migliorarne la fruizione.

Source

4 commenti

Nel mio piccolo, anche io digitalizzo. Lo faccio sia come volontario per FamilySearch che in privato e con il fine di scoprire le radici della famiglia mia, di quella di mia moglie, di alcuni amici, ma di tanti, tanti, tantissimi sconosciuti che me lo chiedono. Nel corso di queste mie ricerche nel corso delle quali fotografo e poi digitalizzo in file sul mio computer, visito numerosi archivi. Alcuni molto ben tenuti, altri in preoccupante stato. Sebbene sia più facile ed agevole lavorare negli archivi dove tutto è ben organizzato e comodo, vorrei ‘salvare’ il salvabile in quelli in cui mi chiedo quanto possano ancora resistere i documenti conservati.

Volontari privati come me, raccolgono molti dati di loro interesse e li conservano a livello personale: cos’altro potrebbero fare? Sono dati non certificati, ma sono comunque una valida traccia per le ricerche ed un possibile elemanto per raccogliere informazioni che perfino domani potrebbero non essere più disponibili. E’ un peccato che queste informazioni raccolte da privati, purtroppo non sempre col dovuto metodo, ma tuttavia significativi, importanti, finiscano la loro potenziale utilità, prima che si trovi il modo di renderli (con tutte le riserve) pubblici.


mannucci
10/07/20

Bene per la digitalizzazione dei registri storici statali, però rimane il problema dei registri storici diocesani che alcuni archivi l’ho trovati in pessime condizioni e non tutte le diocesi si prendono impegno di digitalizzare , propongo che i volontari possano digitalizzare per salvaguardare la memoria storica.


Vedere il seguito

Devi collegarti prima di lasciare un commento. Collegamento / Iscrizione